NATALE, UN GIORNO

Perché
dappertutto ci sono così tanti recinti?
In fondo tutto il mondo è un grande recinto.

Perché
la gente parla lingue diverse?
In fondo tutti diciamo le stesse cose.

Perché
il colore della pelle non è indifferente?
In fondo siamo tutti diversi.

Perché gli adulti fanno la guerra?
Dio certamente non lo vuole.

Perché avvelenano la terra?
Abbiamo solo quella.

A Natale, un giorno, gli uomini
andranno d’accordo in tutto il mondo.

Allora ci sarà un enorme albero
di Natale con milioni di candele.

Ognuno ne terrà una in mano,
e nessuno riuscirà a vedere
l’enorme albero fino alla punta.

Allora tutti si diranno "Buon Natale!".
A Natale, un giorno.

Hirokazu Ogura -